Il frutto dell’Amore

Camminare … sto ascoltando in modo più profondo. Improvvisamente tutti i miei antenati sono dietro di me: -Devi essere presente ancora- dicono. -Guarda e ascolta attentamente, tu sei il risultato dell’amore di migliaia- Sorrido!

Macerie e resti, ma c’eri e resti!

Cammino, cammino… percorro gli itinerari della mente e mi capita di inciampare per strada, in un pezzo d’ansia gettato lì a casaccio….forse da me, forse da te. Il peccato più grande è non vivere….è quella prudenza che ci impedisce di rischiare. Evitiamo un dispiacere e perdiamo, per un soffio, la felicità. Che le nostre scelteContinua a leggere “Macerie e resti, ma c’eri e resti!”

Io me lo chiedo sai!

Volevo scriverti, non per sapere come stai tu, ma per sapere come si sta senza di me. Io non sono mai stato senza di me e quindi non lo so. Vorrei sapere cosa si prova a non avere me che mi preoccupo di sapere se va tutto bene, a non sentirmi ridere, a non sentirmiContinua a leggere “Io me lo chiedo sai!”