Psicopatologie di guerra. Come combatterle e trasformarle!

Con l’espressione psicopatologie di guerra viene indicato l’insieme delle manifestazioni psichiche patologiche individuali e collettive, a comparsa immediata o tardiva, e con evoluzione transitoria o duratura, che abbiano una diretta, se non esclusiva, relazione con avvenimenti eccezionali di guerra, proprio come sta accadendo ora a causa della guerra in Ucraina 🇺🇦.

I disturbi psicopatologici si manifestano normalmente in concomitanza col combattimento. Essi possono comparire sia all’inizio del conflitto, quando la tensione accumulata durante l’attesa diventa intollerabile, sia mentre il conflitto è nel suo pieno svolgimento. Di grande importanza in questo senso è il ruolo dell’accumularsi delle emozioni, che in alcuni casi particolari può spiegare la comparsa ritardata di certe reazioni: il tempo di latenza può durare mesi o anni, a seconda delle modalità traumatiche.

Malgrado la situazione sia realmente drammatica, se vogliamo portare un nostro, seppur minimo contributo alla cessazione della guerra, dobbiamo necessariamente, trovare in noi stessi un punto di distacco emotivo, da non confondersi con uno stato di “menefreghismo”.

Questo è assai più vero per le persone naturalmente empatiche o HSP ( persone altamente sensibili e vulnerabili ).

I Consigli per combattere l’ansia da guerra.

Per combattere e superare l’ansia da guerra e più in generale qualsiasi stato ansioso è fondamentale seguire uno stile di vita sano e adottare alcune strategie

✅ Concedersi 7/8 ore di sonno, andando a letto e risvegliandosi pressapoco alla stessa ora.

✅ Prendersi delle pause dai media e dai mezzi d’informazione non è “ menefreghismo” ma ci può aiutare a “staccare la presa” della nostra mente dagli accadimenti negativi che accadono nel mondo.

✅ Tenersi informati di certo, ma sapendo centellinare il tempo che dedichiamo all’ascolto delle notizie.

✅ Uscire di casa se ci è possibile. Un bosco, un parco o comunque una zona anche urbana dove sia possibile stare a contatto con la natura, rilassa corpo e mente.

✅ Evitare di parlare sempre di ciò che sta accadendo o di circondarsi di persone che tendono, per natura a farlo è indispensabile affinché non veniate travolti dall’ansia e dalla paura

✅ concedetevi del tempo per voi. Una doccia calda o un bagno rilassante sono ottimi rimedi per sciogliere i nostri blocchi mentali. Anche un buon libro o un film non troppo “impegnativo” sortiscono effetti simili.

✅ Fare pasti sani, leggeri e regolari

Privilegiare frutta, verdura e cibi freschi, ricchi di vitamine e micronutrienti essenziali per l’organismo.

Evitare di mangiare in preda al nervosismo e assolutamente, evitate di sedervi a tavola con la TV sintonizzata su un TG

Non eccedere con dolci e snack fuori pasto

✅ Praticare tecniche di rilassamento.

Saper appoggiare la propria attenzione sul nostro respiro aiuta la nostra mente a passare da uno stato di onde Beta ad uno stato di onde Theta producendo in noi un naturale senso di benessere generalizzato. Anche la recitazione di un mantra è più che consigliabile.

✅ Se proprio non riuscite a stabilizzare o controllare l’ansia, parlatene con uno specialista.

Conclusioni

È molto importante per il nostro benessere psicofisico ed emozionale trovare delle “vie di fuga” che ci permettano di non essere letteralmente travolti da un ansia che, seppur giustificata dagli attuali eventi, non deve portarci a stati patologici che porterebbero un disequilibrio in grado di annientare la nostra mente. In questo particolare, terribile momento storico, è essenziale mantenere un certo grado di lucidità mentale che potrebbe, come scrivevo poco sopra, permetterci di essere realmente d’aiuto a noi stessi e agli altri.

SE SEI INTERESSATO A CONOSCERE LA MIA ATTIVITÀ VISITA LA MIA HOME PAGE:

https://paolobranveneziani.com/home-page/

SEGUIMI SUL MIO PROFILO INSTAGRAM:

https://www.instagram.com/paolo_bran_veneziani/

Pubblicato da paolobran

#Coach, #giornalista, #brandambassador, #attualità #notizie, #salute #benessere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: