Ieri ufficialmente la Turchia è uscita dalla convenzione di Istambul!

Polonia, Ungheria e altri paesi dell’ex blocco sovietico probabilmente faranno lo stesso. Perché la convenzione di Istanbul è così fondamentale per la libertà individuale? Leggete l’articolo e lo capirete!

Ieri si è svolto, nei pressi del consolato turco, il flashmob in difesa della Convenzione di Istanbul e in solidarietà alle donne e attiviste turche, organizzato dall’Associazione “Non una di Meno”La Turchia, infatti, ieri è uscita ufficialmente dalla Convenzione, il che si traduce in ancor minori tutele per le donne e le soggettività LGBTQIA+ vittime di violenza, in un paese in cui muore circa una donna al giorno.

❌ L’uscita della Turchia dalla Convenzione e, più in generale, quello che sta accadendo in Polonia e nell’Est Europa, ci riguarda perché i detrattori della Convenzione, ossia i gruppi ultra conservatori, parlano ovunque la stessa lingua, Italia inclusa.

➡️ La Convenzione è osteggiata perché definisce il genere come costrutto sociale, aprendo in questo modo alle soggettività non binarie e trans e negando che le donne siano votate “per natura” al ruolo di madri. I gruppi ultraconservatori vogliono negare e reprimere l’esistenza delle soggettività LGBTQIA+ e vogliono che le donne mantengano il loro tradizionale ruolo di cura in società e in famiglia.

➡️ Il secondo nodo problematico riguarda proprio la concezione di famiglia: mentre la Convenzione tutela a 360 gradi le donne vittime di violenza, i detrattori della Convenzione vogliono preservare l’unità famigliare, anche laddove questo implica il sacrificio delle donne che subiscono violenza domestica e che vivono sottomesse.

⚠️ Uscire dalla Convenzione vuol dire ritornare a considerare la violenza domestica come un fatto privato, da risolvere in famiglia, quando invece la Convenzione ritiene responsabili gli Stati che devono creare le condizioni sociali affinché la violenza non si verifichi.

📌 L’Italia non mette in discussione la propria adesione alla Convenzione del Consiglio d’Europa, ma, ad oggi, il trattato risulta essere lettera morta. Il GREVIO ha dichiarato inadempiente l’Italia rispetto a tutti i quattro punti fondamentali, perché (1) la tutela e il sostegno alla vittime di violenza è insufficiente, (2) il procedimento contro i colpevoli non garantisce giustizia ed espone le donne alla vittimizzazione secondaria da parte di tutte le istituzioni, (3) la prevenzione è quasi completamente assente nelle scuole e negli organi preposti alla formazione, (4) le politiche integrate per rimuovere le disuguaglianze di genere in società, che sono all’origine della violenza sulle donne, sono inesistenti.

‼️ Ieri la Turchia è uscita dalla Convenzione, la Polonia in questi mesi ha avviato la discussione parlamentare per fare altrettanto e i paesi dell’ex blocco sovietico (Bulgaria, Lettonia, Lituania, Rep. ceca, Rep. slovacca, Rep. moldava, Ucraina e Ungheria) non hanno mai ratificato la Convenzione. Ma la cosa più grave è che i gruppi cattolici e ortodossi ultraconservatori di questi paesi sono collegati alle destre dell’Europa occidentale, Italia inclusa.

🌏 L’Europa colpevolmente tace di fronte all’uscita della Turchia dalla Convenzione perché ha le mani legate per via degli accordi con Erdogan per fermare l’immigrazione verso l’Europa.

I diritti conquistati vanno difesi e bisogna lottare per estendere tali diritti fondamentali a tutt* gli esseri umani: portare solidarietà attraverso le manifestazioni transnazionali, come quelle che si sono svolte ieri contemporaneamente in più di 15 paesi del mondo, è un atto necessario per non perdere terreno di fronte all’ondata reazionaria che sta prendendo piede in Europa e nel mondo.

Seguimi se vuoi sul mio canale Instagram: @paolo_bran_veneziani

Pubblicato da paolobran

#Coach, #giornalista, #brandambassador, #attualità #notizie, #salute #benessere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: