La vita e i colpi che riceviamo ci rendono opere d’arte?

È il dolore che ci forgia? Come crescere e migliorare se stessi, attraverso le proprie sofferenze!

Sono i colpi di martello che ci forgiano quali opere d’arte, paura, disillusione, tradimento, abbandono, traumi e violenze, solitudine ed emarginazione, cadute e ferite.

Non mi pento dei momenti in cui ho sofferto, porto su di me le cicatrici come fossero colpi di un martello che mi hanno forgiato, che mi ha reso ciò che oggi sono, unico, irripetibile. Incomincio anche a capire che i dolori, le delusioni e la malinconia non sono fatti per renderci scontenti e toglierci valore e dignità, ma per maturarci.

Il cuore va in frantumi

e ti sembra di morire dissanguato

e hai perso così tanto sangue

che ti senti fragile e debole,

e invece una parte di te,

sta costruendo delle fortezze

una parte di te ti sta rendendo più solido.

Ma, ci sono ferite che per cicatrizzarsi hanno bisogno di altre ferite.

Perché esistono ferite, colpi di martello che riescono a diventare cicatrici.

E le accarezzi e le racconti come vecchie Compagne di Vita. Con complicità. Loro sanno.

Pubblicato da paolobran

#Coach, #giornalista, #brandambassador, #attualità #notizie, #salute #benessere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: