Macerie e resti, ma c’eri e resti!

Cammino, cammino…

percorro gli itinerari della mente e mi capita di inciampare per strada, in un pezzo d’ansia gettato lì a casaccio….forse da me, forse da te.

Il peccato più grande è non vivere….è quella prudenza che ci impedisce di rischiare.

Evitiamo un dispiacere e perdiamo, per un soffio, la felicità.

Che le nostre scelte siano dettate dai nostri più alti desideri e mai dalle nostre paure.

Cammino, cammino….

In fin dei conti che cos’è un passo?

E’ il possibile di fronte al tutto è l’inimmaginabile soffio di quel vento caldo che ci ha spinto avanti, liberi finora…

La nostra vita è una strada da percorrere a piedi….

Camminando si comprende la vita,

camminando si conoscono le persone, camminando si sanano le ferite del giorno prima.

Camminiamo assieme, guardando una stella, ascoltando una voce,

seguendo le orme di sentieri tracciati dai passi di altri, prima di me, prima di te, prima di noi.

Non avevamo mai realmente camminato insieme ed è magico il candore con cui procediamo l’uno accanto all’altro.

Mi sei rimasto accanto, passeggiando tra le schegge di una vita in frantumi. Macerie, resti. Ma c’eri e resti.

Cammino e malgrado le morte stagioni, malgrado le mille cose che non so o che non mi va di sapere…

Malgrado tutto insomma io cammino e so che sei qui.

Pubblicato da paolobran

#Coach, #giornalista, #brandambassador, #attualità #notizie, #salute #benessere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: